Stefano Cantarini, classe ’88, sono nato a Lecce e vivo a Milano.
Sin da piccolo ho sentito l’attrazione verso posti lontani, isole in particolare.
Da bambino, quando sfogliavo gli atlanti geografici e vedevo quei puntini rotondi in mezzo al mare, qualcosa dentro di me si muoveva, una sensazione di fascino mista a curiosità e mi chiedevo “Come sarà lì..?”
Ho lasciato Lecce dopo il diploma per trasferirmi a Roma. Tra un esame di telecomunicazioni e l’altro, salivo su un treno per dirigermi tra le montagne abruzzesi piuttosto che quelle toscane.

Trasferitomi a Milano, ho continuato a viaggiare e visitare le capitali europee senza ancora aver ben chiaro il motivo per il quale lo facessi.
La vera e propria rivelazione è arrivata in Sicilia quando, per motivi di lavoro, ho trascorso un anno a Palermo. Lì ho scoperto la mia passione per i viaggi in solitaria. Ho cominciato a visitare la regione, che non avevo mai visto prima, trascorrendo i miei giorni liberi in giro per le isole degli arcipelaghi. Mi sono innamorato di Favignana e del mediterraneo. Ricordo quei momenti come un vero e proprio cambiamento spirituale. Una sorta di ricongiungimento tra me stesso e ciò che mi circondava. Ormai era chiaro ciò che amavo e cosa volevo.
Tornato a Milano ho organizzato subito il mio primo vero grande viaggio in solitaria alle Hawaii. Un sogno che coltivavo da anni ormai. E’ stata l’esperienza che ha cambiato per sempre il mio modo di essere e, in fondo, credo di non essere mai più tornato mentalmente da quel paradiso.
Durante il viaggio giravo dei video che pubblicavo sulla mia pagina personale di Facebook, per aggiornare amici e parenti. Riscossero un discreto successo tra le persone che mi conoscevano.

Da lì, è partita l’idea di creare una pagina che servisse a me come archivio e a tutti, per vedere o leggere ciò che pubblicavo durante i miei viaggi. Kant’s Roads Blog era online.

 

Dopo le Hawaii sono arrivati gli Stati Uniti, il Messico, il Marocco, l’Islanda, la Grecia, ecc. Ho cominciato a dare un taglio più “professionale” ai miei video, che prima erano prettamente amatoriali.
Nascono le prime collaborazioni con altri travel blogger, nascono i primi rapporti con le agenzie turistiche e nasce per la prima volta l’idea di creare un sito internet (quello in cui stai navigando).
Voglio continuare a vivere questo mondo nel miglior modo che conosco e voglio provare, nel mio piccolo, a raccontarvi quali sono le emozioni che si provano calpestando terre sconosciute.

“Mi sento sempre a casa quando sono lontano da casa.”
Vi abbraccio tutti e…ci si vede nel mondo.

 

 

 

Ciao,
Stefano.